Home Statuto

Statuto

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE
Il giorno 20 del mese di APRILE dell’anno duemila in Ladispoli, Via Alcide De Gasperi, 19 si sono
riuniti i Signori che di comune accordo e per espressa volontà stipulano e convengono a quanto
segue.
ART 1
E’ costituita tra di essi una associazione avente per oggetto i compiti così come specificati
nell’articolo 3 dello Statuto sociale allegato al presente atto di cui ne forma parte integrante e
sostanziale, denominata Associazione Culturale “EUTERPE”.
ART 2
L’associazione non ha scopi di lucro ed è completamente estranea a questioni di carattere politico,
religioso o razziale.
ART 3
L’associazione ha sede in Ladispoli, Via Alcide De Gasperi 19.
ART 4
L’associazione è retta dallo Statuto sociale di cui i presenti dichiarano di ben conoscere ed accettare
i contenuti.
ART 5
L’associazione è amministrata dal Consiglio Direttivo che è composto dal Presidente, Dal Vice
Presidente, dal Segretario, dal Cassiere e dall’Economo eletti dall’Assemblea dei soci come previsto
dallo Statuto. Tutti gli incaricati sono onorari ed a titolo gratuito ed hanno la durata di tre anni. Tutte
le eventuali controversie sociali tra i soci e tra questi l’Associazione o suoi Organi saranno
sottoposte alla competenza di un Collegio di tre Probiviri da nominarsi dall’Assemblea.
ART 20
Per tutto quanto non specificatamente previsto dal presente Statuto valgono le norme e le
disposizioni in materia dettate dal CC e dalle Leggi speciali.
IL PRESIDENTE
ART 17
Il presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione nei confronti dei terzi. Egli potr
validamente rappresentarla in tutti gli atti, contratti, giudizi nonché in tutti i rapporti con Enti,
Società, Istituti pubblici o privati. Cura l’esecuzione dei deliberati assebleari e consiliari. Le
funzioni del presidente, in caso di sua assenza, sono svolte dal Vice Presidente.
DURATA E SCIOGLIMENTO
ART 18
L durata dell’Associazione è illimitata. Essa potrà essere sciolta solo in seguito a specifica
deliberazione dell’Assemblea generale dei soci. Convocata in seduta straordinaria con
l’approvazione di almeno 4/5 soci e, comunque, secondo le norme del CC. Il patrimonio sociale
deve essere devoluto ad altre associazioni con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito
dall’organismo di controllo di cui alla legge 23 dicembre 1996 n.662.
CONTROVERSIE
ART 19
Il consiglio del direttivo è eletto liberamente dall’Assemblea generale dei soci. Si compone del
Presidente che è PRESIDENTE dell’Associazione, del Vice Presidente nominato dallo stesso
Consiglio e di altri due Consiglieri. Il consiglio nomina nel proprio seno un Segretario e un
Cassiere. Il consiglio resta in acarica per tre anni. Nell’ipotesi di dimissioni o di decesso di un
Consigliere, il Consiglio alla prima riunione utile provvede alla sua sostituzione chiedendo la
convalida della prima Assemblea.
ART 16
Il consiglio del direttivo è responsabile verso l’Assemblea dei Soci della gestione dell’associazione.
Predispone il bilancio consunivo e preventivo da presentare alla Assemblea. Si riunisce tutte le volte
che il Presidente lo ritenga necessario o che sia fatta la richiesta da almeno due dei soci membri per
discutere e deliberare su tutte le questioni connesse all’attività istituzionale ed amministrative della
associazione su quant’altro stabilito dallo Statuto. Per la validità delle deliberazioni occorre la
presenza della maggioranza dei componenti, il Consiglio ed il voto favorevole della maggioranza
dei presenti. Il consiglio è presieduto dal presidente; in mancanza del vice presidente; in assenza di
entrambi il Consiglio nomina un presidente. Delle riunioni del Consiglio deve essere redatto verbale
sottoscritto dal Presidente e dal Segretario. L’Assemblea generale dei soci viene convocata sempre
nel rispetto delle formalità ogni qualvolta il Consiglio Direttivo lo ritenga opportuno o ne faccia
richiesta la metà più uno. In tal caso l’Assemblea deve essere convocata entra trenta giorni dal
ricevimento della richiesta dei soci.
ART 13
Hanno diritto di intervenire all’Assemblea tutti i soci in regol con il pagamento della quota mensile
(o annuale) d’associazione, per i quali sussiste il principio del voto singolo di cui all’art. 2532,
seconda comma, CC.
ART 14
L’Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio del Direttivo, in mancanza del Vice
Presidente, in mancanza di entrambi l’Assemblea nomina il proprio Presidente. Il presidente
dell’assemblea nomina il Segretario e, se opportuno due scrutatori. Il presidente dell’Assemblea è
tenuto a constatare la regolarità delle deleghe ed il diritto di intervento e di voto in Assemblea. Delle
riunioni si redige verbale firmato dal Presidente, dal Segretario ed eventualmente dagli scrutatori.
Le assemblee sono validamente costituite e deliberano con le maggioranze previste dagli artt 2368 e
2369 CC.
CONSIGLIO DIRETTIVO
ART 15
b) il rimanente a disposizione per iniziative di carattere assistenziale, culturale, e per nouvi impianti
ed in ogni caso per la realizzazione delle finalità istituzionali. Sussiste il divieto di distribuire
anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitali durante la
vita dell’Associazione.
ORGANIZZAZIONE ASSOCIATIVA
ART 11
Organi dell’Associazione sono:
1. L’assemblea generale dei soci
2. il Consiglio Direttivo
3. il Presidente
L’ASSEMBLEA
ART 12
L’assemblea generale è sovrana. Essa si riunisce una volta l’anno al termine dell’esercizio, su
convocazione del Consiglio del Direttivo a mezzo lettera AR o affissione presso la sede
dell’Associazione, per deliberare:
• sulla relazione annuale del Presidente
• sul bilancio consuntivo e preventivo
• in via straordinaria sulle modifiche allo Statuto sociale
• sulle elezioni del Presidente dell’Associazione e degli organi direttivi ed amministrativi
• sull’ammontare delle quota associativa e delle quota mensile (o annuale)
• sulla nomina e sulle proposte di scioglimento del Consiglio Direttivo
• sullo scioglimento dell’Associazione.
Le somme versate per le quote sociali non sono rimborsabili in nessun caso.
PATRIMONIO SOCIALE
ART 8
Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito da:
• dal patrimonio mobiliare e immobiliare di proprietà dell’Associazione
• dai contribuiti erogazioni liberali e lasciti diversi
• dal fondo di riserva.
Le entrate sono costituite da:
• quote associative dei soci
• contributi mensili ( o annuali) dei soci
• eventuali contributi di Enti pubblici o di qualsiasi altro genere
• eventuali introiti di manifestazioni, iniziative e di eventuali sottoscrizioni.
BILANCIO
ART 9
L’esercizio sociale va dal 1 gennaio al 31 dicembre di ciascun anno ed il bilancio consuntivo deve
essere presentato all’Assemblea per l’approvazione entro il 31 marzo dell’anno successivo così come
il bilancio preventivo.
ART 10
Eventuali residui ativi del bilancio o utili saranno ripartiti come segue:
1. il 10% a fondo di riserva
2. le dimissioni da Socio vanno presentate per iscritto al Consiglio Direttivo entro e non oltre il
31 gennaio di ogni anno ove non avvenga, saranno considerati soci anche per l’anno
successivo ed obbligati al versamento della quota mensile ( o annuale) di associazione.
ART 6
I soci sono tenuti:
− al pagamento della quota sociale stabilita anno per anno dal Consiglio Direttivo; per il primo
esercizio essa viene stabila in L 40.000 annuali ( € 20.000 ≈).
La quota o il contributo associativo sono non rivalutabili e intrasmissibili ad eccezione dei
trasferimenti a causa di morte.
All’osservanza dello Statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli
organi sociali, comprese eventuali integrazioni della cassa sociale attraverso versamenti di quote
straordinarie.
ART 7
I soci possono essere espulsi per i seguenti motivi:
− quando non ottemperino alle disposizioni del presente Statuto; ai regolamenti interni o alle
deliberazioni degli organi sociali;
− quando si rendano morosi nel pagamento delle quote sociali senza gustificato motivo;
− quando arrechino danni, sia morali che materiali, all’associazione.
Le espulsioni saranno decise dal Consiglio Direttivo; le riammissioni saranno deliberate dalla
Assemblea dei Soci. I soci radiati per morosità potranno, dietro domanda, essere riammessi pagando
una nuova quota sociale di iscrizione. Istituire corsi di musica finalizzati allo studio di uno
strumento e alla pratica di musica d’insieme e corale.
SOCI
ART 4
Il numero dei soci è illimitato e possono aderire all’associazione tutti i cittadini senza distinzione
alcuna in possesso di idonei requisiti morali.
Coloro che non abbiamo raggiunto la maggiore età dovranno presentare domanda firmata dai
genitori o di chi ne fa le veci.
Le categorie sono le seguenti:
a) soci ordinari: coloro che pagano la quota associativa e quota mensile (o annuale) stabilita
dall’associazione ed hanno diritto al voto in Assemblea per l’approvazione e le modifiche dello
Statuto e dei Regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell’Associazione.
Non sussistono limitazioni nei diritti di ciascun socio.
Non sono ammessi soci a carattere temporaneo.
I soci hanno diritto a partecipare alla vita associativa, alle manifestazioni ed iniziative promosse ed
a frequentare i locali e gli impianti dell’associazione.
Tutti i soci che abbiano raggiunto la maggiore età, esercitano il diritto di voto.
ART 5
Per essere ammessi a Soci è necessario presentare domana a Consiglio Direttivo il quale ratifica
l’ammissione entro trenta giorni. Nel caso la domanda venga respinta, interessato potrà presentare
ricorso sul quale si pronuncia in via definitiva l’Assemblea ordinaria.
STATUTO SOCIALE
DENOMINAZIONE – SEDE – SCOPO
ART 1
E’ costituita una Associazione culturale che assume la denominazione di “ EUTERPE” con sede il
Ladispoli, Via Alcide De Gasperi, 19.
ART 2
L’Associazione è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico e
senza finalità di lucro.
ART 3
Sono compiti dell’associazione:
− contribuire allo sviluppo culturale e civile dei cittadini e alla sempre più ampia diffusione
della democrazia e della solidarietà nei rapporti umani alla pratica e alla difesa delle libert
civili, individuali e collettive;
− favorire l’estensione di attività culturali e ricreative, di forme consortili tra i circoli ed altre
organizzazioni democratiche;
− avanzare proposte agli enti pubblici partecipando attivamente alle forme decentrate di
gestione del potere locale;
− organizzare iniziative, servizi e attività ricreative in genere anche attraverso l’insegnamento
e la diffusione della cultura musicale, la promozione in proprio e anche per conto di terzi di
manifestazioni, mostre, sereate musicali compreso tutte le attività collegate, affini o
comunque connesse.
ART 6
Per decisioni unanime dei comparenti, riunitisi in Assemblea seduta stante, viene eletto Presidente
della Associazione la Signora Vittoria Esposito, che accetta ed alla quale viene demandato lo
svolgimento di tutti gli adempimenti successivi per la regolarizzazione formale dell’associazione
presso gli Enti proposti.
Le cariche in seno al Consiglio Direttivo verranno attribuite nella Assemblea dei Soci di prossima
convocazione.
Per quanto non previsto dal presente atto vengono qui richiamate le norme previste dalle vigenti
disposizioni in materia di enti no-profit.
Ladispoli, 20 Aprile 2000

statuto ass pdf